Home Assicurazioni RC Auto, tutto quello che c’è da sapere

RC Auto, tutto quello che c’è da sapere

Tra le polizze obbligatorie per tutti coloro che possiedono un’automobile, troviamo l’RC Auto. Ma cos’è e perché è così importante?

RCA è la sigla che indica la Responsabilità Civile Auto, una garanzia assicurativa che serve a tutelare i possessori di un’automobile in caso di sinistri.

Quando restiamo coinvolti in un lieve tamponamento o in un incidente più grave, siamo responsabili dei danni che abbiamo provocato alle altre automobili o ad altre persone.

Grazie all’RCA, abbiamo la possibilità di avvalerci della copertura offerta dalla nostra compagnia assicurativa per risarcire i danni che abbiamo provocato. Al tempo stesso, potremo ricevere il risarcimento anche per eventuali danni provocati al nostro veicolo o agli altri passeggeri.

L’RCA, quindi, è molto importante perché consente di evitare dal punto di vista giuridico ed economico tutte le conseguenze derivanti da un sinistro.

In cambio di questa tutela, il richiedente deve versare annualmente una certa somma, che viene definita “premio”. Il calcolo di questa cifra è stabilito in base a diversi fattori.

Il principale è sicuramente l’attestato di rischio, un documento fornito dalla compagnia assicurativa annualmente, che riporta la classe di merito a cui appartiene il cliente.

Sono previste 18 classi di merito, suddivise in base al numero di sinistri. I neopatentati e chi si assicura per la prima volta vengono inseriti automaticamente nella quattordicesima classe. Per ogni sinistro in cui si rimanga coinvolti in un anno, si scende automaticamente di una classe. Al contrario, i guidatori più attenti possono risalire verso le classi più alte, che “pagano” un premio inferiore.

Questa formula è detta “bonus-malus”, ma si può richiedere anche l’RCA con franchigia. Il premio è inferiore, ma in caso di sinistro la compagnia copre solo i danni entro una certa somma, mentre il resto è a carico dell’assicurato.

Questa polizza può essere richiesta presso tutte le compagnie assicurative, ma anche in alcune banche che offrono la possibilità di stipulare delle garanzie assicurative.

Inserisci un commento