Home Finanziamenti Finanziamenti Legge 215 Imprese Femminili

Finanziamenti Legge 215 Imprese Femminili

La legge 215 del 1992 prevede dei finanziamenti agevolati per la creazione di imprese tutte al femminile. Possono presentare la domanda all’eccesso dei fondi tre categorie di imprese: ditte individuali il cui titolare deve essere una donna; società di persone o cooperative dove il sessanta per cento dei soci deve essere naturalmente costituito da donne; e le società di capitali dove almeno i due terzi delle quote devono appartenere a donne. Per piccole imprese s’intende società che hanno meno di cinquanta dipendenti.

Una parte del contributo viene concesso a fondo perduto, mentre un’altra parte deve essere restituito con un tasso dello 0,5 % in un arco temporale di dieci anni. I finanziamenti possono essere richiesti principalmente per l’avvio di nuove attività e l’acquisto di società già esistenti.

Articoli simili

Inserisci un commento