Home Banche Estratto conto, impariamo a leggerlo

Estratto conto, impariamo a leggerlo

Tutti i titolari di un conto corrente hanno la possibilità di monitorare le proprie entrate e uscite finanziarie attraverso l’estratto conto. Cerchiamo di capire come leggerlo nel modo corretto.

L’estratto conto è un documento cartaceo o virtuale, che viene consegnato dalla banca ai propri clienti mensilmente oppure ogni due o tre mesi. Tutti i correntisti, inoltre, possono visualizzarlo liberamente sul sito internet della propria banca o richiederlo in qualunque momento presso la filiale.

L’estratto conto non è altro che un elenco di tutte le operazioni finanziarie eseguite dal titolare del conto corrente, a partire dall’ultimo estratto conto ricevuto fino alla data indicata nel documento, aiutandolo a tenere sotto controllo la situazione dei propri risparmi.

La prima parte del resoconto cartaceo elenca le generalità della banca, del cliente e del conto. Troviamo anche le informazioni su data e ora del rilascio dell’estratto conto e sul periodo di validità. Successivamente sono riportati il numero di conto corrente, il codice IBAN ed eventualmente altri codici identificativi.

Lo spazio principale dell’estratto conto è destinato alle operazioni finanziarie eseguite nel periodo indicato, suddivise in più colonne.

Generalmente la prima colonna riporta la data effettiva di esecuzione dell’operazione, seguita dalla data di valuta, cioè quando il saldo è stato effettivamente aggiornato. Se, ad esempio, abbiamo utilizzato la carta di credito, troveremo sia la data in cui abbiamo effettuato il pagamento, sia quella in cui la banca ci ha realmente addebitato il denaro.

In seguito troviamo una sintetica descrizione dell’operazione, ad esempio “prelievo presso lo sportello” oppure “pagamento presso il centro commerciale X”.

Seguono quindi le cifre che sono state addebitate o accreditate sul conto corrente, con un resoconto finale dei nostri risparmi, di solito comprensivo di saldo iniziale e saldo aggiornato all’ultimo estratto conto.

Ogni banca può comunque personalizzare il proprio estratto conto, aggiungendo informazioni più dettagliate per i più esperti, ma in sostanza questi sono i dati essenziali che interessano tutti i titolari di un conto corrente.

Inserisci un commento