Home Articoli Crisi Fincantieri

Crisi Fincantieri

La crisi mondiale che dal 2008 ha prodotto una contrazione del credito e diversi problemi per numerose aziende colpisce anche una storica azienda del panorama italiano: Fincantieri.

L’azienda , una delle più grandi al mondo per quanto riguarda la costruzione di navi da crociera e barche da diporto, ha subito un notevole calo del fatturato e pertanto gli otto stabilimenti sparsi per il territorio italiano sono diventati eccessivi.

Infatti nel recente piano industriale illustrato dall’ amministrare delegato del gruppo Giuseppe Bono , si prevedono le chiusure dei siti produttivi di Castellammare di Stabia e di Riva Trigosa a Genova. Inoltre l’ azienda deve fare i conti con circa 2550 esuberi. Questo il quadro prospettato , anche se i sindacati hanno annunciato battaglia e tentano di salvare gli stabilimenti storici del gruppo.

Tuttavia, stando al piano industriale gli ordini di navi a livello mondiale sono più che dimezzati, e nonostante una concorrenza agguerrita Fincantieri mantiene la leadership essendo riuscita negli ultimi anni ad aggiudicarsi più della metà degli appalti disponibili.

Inoltre il gruppo si concentrerà nei prossimi anni prevalentemente sulla costruzione di navi da crociera e sulle riparazioni navali, tralasciando gli ordinativi per grandi yacht e barche da diporto.

Inserisci un commento