Home Banche Conto Corrente Cointestato Appropriazione Indebita

Conto Corrente Cointestato Appropriazione Indebita

Quando si configura l’appropriazione indebita in un conto corrente cointestato? Prendiamo il caso di un conto bancario a favore degli eredi. Se la gestione è congiunta per poter prelevare occorrono le firme di tutti gli eredi.

Se questo non accade abbiamo una condotta illecita dal punto di vista penale, e cioè un reato di appropriazione indebita, previsto dall’articolo 646 del codice penale, e punibile fino a tre anni di reclusione e con una multa superiore ai mille euro..

Nel caso invece di una gestione disgiunta ogni erede può prelevare liberamente dal conto corrente bancario senza l’autorizzazione degli altri eredi aventi diritto.

Inserisci un commento