Assegni Bancari Fuori Termine

Assegni bancari fuori termine, che succede? In genere ci sono otto giorni per incassare un assegno di una banca dello stesso comune, e contemporaneamente costringere chi lo ha emesso a pagare, con la “minaccia” del protesto. Mentre nel caso di una banca con un comune diverso si hanno invece quindici giorni. Il tempo utile per incassare l’assegno è un aspetto fondamentale, soprattutto nel caso in cui un istituto bancario si trovasse nel caso di dover pagare un assegno oltre i termini, molto probabilmente lo rimanderebbe indietro come ‘impagato e fuori termine per il protesto’. In questo chi ha ricevuto l’assegno deve rivolgersi direttamente al debitore.

n.d.
Questa voce è stata pubblicata in Banche e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>